Fauno

Fauno
Autore: 

Bartolomeo Cavaceppi (Roma 1717-1799)

Tipologia : 
Scultura
Anno: 
Materia e tecnica: 
Marmo di Carrara
Provenienza: 
da una nicchia dell’androne di Palazzo Torlonia a Piazza Venezia, poi sul muro d’ingresso a Villa Torlonia
Inventario: 
Collezione: 

Il Fauno del II secolo d.C., riprodotto nella copia in marmo Torlonia, apparteneva al primo nucleo della Collezione Capitolina acquistata da Clemente XII nel 1754.
 A sua volta, era copia di un originale bronzeo tardo ellenistico, di ambiente microasiatico.
 Fu il maestro del Cavaceppi, Carlo Antonio Napollioni, ad occuparsi del restauro della Collezione Capitolina e forse il Cavaceppi stesso ne eseguì i calchi e la copia Torlonia.

Opere della sala

La sala

Primo vestibolo

Al lato sinistro dell’ingresso vi è una sala di grande semplicità, tutta rivestita a marmoridea imitante la breccia corallina, con soffitti cassettonati interamente decorati da pregevoli stucchi in parte dorati, con putti, rosoncini e girali.
Vi sono state collocate alcune sculture provenienti dalla Collezione Torlonia e fortunatamente rimaste nella Villa.

Potrebbe interessarti anche