Stanze della torretta

 

Le due stanze sono addossate alla bella torre in mattoni di stampo medioevale e non presentano decorazioni particolari, con la sola eccezione di un rigoroso decoro a stucco con nastri stilizzati.

Stanze della torretta

Nella prima delle due stanze sono esposte due vetrate geometriche, prodotte dal Laboratorio Giuliani, molto simili a quelle del Laboratorio Picchiarini, a testimonianza della continuità della tradizione vetraria.
Nella seconda stanza è invece una pregevole vetrata di Duilio Cambellotti, "La fata", acquistata dagli eredi, in diretta relazione con gli schizzi e con il cartone con lo stesso soggetto, esposti nella sala.