I pavoni

Umberto Bottazzi, I pavoni
Autor: 

Umberto Bottazzi

Año: 
1912
Material y técnica: 
Vetro antico di Germania, soffiato a bocca, colorato in pasta, placcato; vetri opalescenti tedeschi di vari colori; inserti di gemme ovali e tonde di vetro antico opalescente. Legatura con tessitura a piombo di vario spessore, totalmente sustagnata
Origen: 
Collezione Paschetto, Torre Pellice
Inventario: 
M CC 20

La lunetta, eseguita da Cesare Picchiarini per la prima edizione della Mostra della Vetrata Artistica tenutasi nel 1912 a Roma, riscosse, proprio in quell’occasione, gli elogi della critica che ne mise in luce la perfetta fusione raggiunta tra le qualità cromatiche e l’equilibrio della composizione. L’accorta scelta delle paste vitree e dei vetri cabochons utilizzati dall’artista, concorrono a rendere ancor più preziosa l’opera, solidamente strutturata secondo un’impostazione speculare, in cui i due gruppi di tre pavoni affrontati sono separati da un grande vaso di cardi, da cui si sviluppano racemi a spirale.
L’opera, acquistata sul mercato antiquario, era considerata dispersa, e solo di recente è stata individuata.
Si tratta di una delle più belle e complesse creazioni nel campo della vetrata, ottenuta con vetri policromi, legati a piombo, dalle brillanti sfumature del verde, del blu e del giallo, a comporre un intricato disegno.
Arricchiscono la composizione numerose gemme e cabochons multicolori, mentre i minuti tasselli in vetro legati a piombo testimoniano la perizia tecnica del Laboratorio Picchiarini.

Obras maestras de la sala

La sala

Stanza dei ciclamini

Es su bonito pavimento, en cuyas baldosas están representados los ciclámenes, ideado por Umberto Bottazzi y realizado por la empresa Vianini.

La sala fue utilizada para los huéspedes, pero en ella no hay elementos característicos que la decoren.

Usted también podría estar interesado en