Ali e fiamme

Paolo Paschetto, Ali e fiamme
Autore: 

Paolo Paschetto

Tipologia : 
Vetrata
Anno: 
1927 ca.
Materia e tecnica: 
Vetri opalescenti, tessitura a piombo di vario spessore, alcuni piombi rastremati. Telaio con ferri d’irrigidimento perimetrali
Provenienza: 
Collezione Paschetto, Torre Pellice
Inventario: 
M CC 19

Nella vetrata con “Ali e fiamme”, che decorava un vano scala dell’abitazione della famiglia Paschetto in Via Pimentel a Roma, il soggetto dell’ala, che l’artista associò spesso nella sua opera grafica a quello della cetra - probabilmente riferito alla cetra di Davide - è sviluppato a tutto campo, secondo uno schema verticale in cui le tre ali in primo piano, disposte simmetricamente l’una sull’altra, si alternano a vibranti fiammelle rossastre, che ravvivano le opalescenze delle piume grigie e azzurre, rese con particolare gusto realistico.

Opere della sala

La sala

Stanza dei trifogli

La denominazione della stanza deriva dal ricorrere del soggetto dei trifogli negli elementi decorativi che la caratterizzano.
Un disegno con trifogli intrecciati hanno, infatti, i leggeri stucchi del soffitto e quelli che incorniciano l'ampio vano destinato ad ospitare un divano che, secondo le testimonianze, era rivestito di velluto viola.

Potrebbe interessarti anche